Analisi della quotazione delle azioni Brunello Cucinelli

Se si intende prendere posizione online sulla quotazione delle azioni Brunello Cucinelli, questo articolo può essere di aiuto per la messa in opera delle analisi della quotazione di questo titolo perché affronta vari punti ed elementi che potranno essere utilizzati per anticipare le future variazioni dell’attivo. Presenteremo per esempio nel dettaglio le attività del gruppo e le sue diverse fonti di introito. Ci interesseremo anche ai suoi concorrenti diretti e ai suoi principali alleati. Infine, spiegheremo quali siano gli elementi da prendere in considerazione quando si realizza un’analisi fondamentale di queste azioni.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

Bisogna seguire con attenzione i diversi partenariati che il gruppo ha messo in opera, in particolare con alcuni distributori, allo scopo di aumentare la propria visibilità sul mercato e le proprie vendite. 

Analisi n. 2

Vanno naturalmente monitorate la concorrenza nel settore e l’evoluzione delle quote di mercato di ognuno dei suoi grandi attori.

Analisi n. 3

Il gruppo potrebbe realizzare delle operazioni di acquisizione di marchi che gli permetterebbero di diversificare i propri prodotti e attività e di divenire una realtà multimarca del settore per fare concorrenza ai grandi gruppi, il che rende importante seguire da vicino queste operazioni.

Analisi n. 4

È bene interessarsi alle pubblicazioni di risultati annuali e trimestrali del gruppo confrontandole con gli obiettivi prefissati nei piani strategici, se disponibili.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Presentazione della società Brunello Cucinelli

Per cominciare correttamente la nostra analisi delle azioni Brunello Cucinelli è prima di tutto indispensabile fare un quadro di questa società con delle spiegazioni sulle sue attività. È infatti necessario conoscere perfettamente le varie fonti di introito del gruppo per capire come possa svilupparsi la sua crescita a breve, medio e lungo termine in funzione delle sfide presenti nel settore.

Il gruppo Brunello Cucinelli S.p.A. è una società italiana specializzata nel settore della moda e del prêt-à-porter e si occupa di creazione, produzione e vendita di abiti per donna e uomo proponendo in particolare dei prodotti in cachemire e delle collezioni di accessori di moda.

Tra i prodotti commercializzati dalla Brunello Cucinelli si trovano in particolare maglioni, cappotti, giacche, abiti in pelle, completi da uomo, abiti da donna, camicie, camicette, pantaloni, accessori ed altri articoli in pelle.

Per commercializzare i propri prodotti la società passa per dei canali monomarca di vendita diretta al dettaglio, dei negozi monomarca al dettaglio in franchising e della vendita all’ingrosso. Il gruppo vende i propri prodotti anche tramite dei canali di vendita multimarca che comprendono grandi magazzini e negozi multimarca indipendenti.

La società Brunello Cucinelli S.p.A. possiede numerose filiali situate ovviamente in Italia ma anche in altri paesi come il Belgio, la Svizzera, gli Stati Uniti, la Francia, la Germania, l’Austria, il Giappone ed altri paesi. Il gruppo realizza però la maggior parte del proprio volume d’affari nell’America del Nord e in Europa.

Analisi della quotazione delle azioni Brunello Cucinelli
Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Concorrenza

Una volta conosciute bene le attività svolte dal gruppo Brunello Cucinelli, ci interessiamo al suo settore d’attività più in generale presentando i concorrenti diretti di questa società e le loro attività.

Kering

Prima di tutto si deve tener conto della concorrenza del gruppo francese Kering che è specializzato nel lusso e riunisce al suo interno diversi grandi marchi dei settori di moda, pelletteria, gioielleria e orologeria come Gucci, Saint-Laurent, Bottega Veneta, Balenciaga, Alexander McQueen, Brioni, Boucheron, Pomellato, Dodo, Qeelin, Ulysse Nardin, Girard Perregaux e Kering Eyewear. Questo gruppo figura tra i leader del prêt-à-porter di fascia alta in Europa e nel mondo ed ha realizzato un volume d’affari di 15,9 miliardi di euro nel 2019 impiegando 38.068 persone.

Gruppo Basic Net S.p.A

Si deve tener conto anche delle attività del gruppo Basic Net S.p.A., altra società italiana specializzata nel settore del commercio al dettaglio. Si tratta di una casa madre che detiene numerose filiali e si concentra nel settore della distribuzione e dello sviluppo di abiti per tempo libero e sport, di scarpe e di accessori sotto diversi marchi tra cui Kappa, Robe di Kappa, Jesus Jeans, K-Way, Superga, Briko, Sebago e Sabelt. È presente in tre diversi segmenti

Gruppo Burberry

Si terrà conto anche della concorrenza del gruppo Burberry specializzato nella creazione, produzione e vendita di abiti ed accessori di fascia alta con in particolare la vendita al dettaglio ma anche la distribuzione all’ingrosso e la vendita sotto licenza. Il gruppo realizza la maggior parte del suo fatturato con la vendita di accessori. Vengono poi gli abiti per donna, uomo e bambini e le altre categorie di abiti e accessori di moda.

Tom Tailor

Infine, l’ultimo concorrente significativo di Brunello Cucinelli in Europa è la società tedesca Tom Tailor, una società di moda che fornisce abiti per uomo, donna, ragazzi e bambini. In particolare, Tom Tailor opera in tre grandi segmenti con Tom Tailor Wholesale, Tom Tailor retail e Bonita. I suoi prodotti sono destinati principalmente a dei gruppi specifici di età inferiore ai 45 anni per quanto riguarda uomini, donne e bambini che includono anche il denim e il denimstyle. Il gruppo commercializza anche accessori tra cui


Alleanze strategiche

Brunello Cucinelli deve sicuramente far fronte ad una concorrenza importante nel suo settore di attività ma ha anche alcuni alleati di cui bisogna tener conto quando si realizza un’analisi delle sue azioni in Borsa. Si sa infatti che le partnership strette dalle grandi società hanno come obiettivo la loro crescita e di permettere di migliorare la loro redditività a più o meno lungo termine. Proponiamo perciò di scoprire due esempi concreti di partenariati del passato che hanno avuto un’incidenza sulla quotazione di questo valore.

Toox

Prima di tutto ci occupiamo di una partnership oggi terminata che legava Brunello Cucinelli al gruppo di vendita online Yoox. Yoox è un sito di vendita di prodotti di prêt-à-porter e accessori di moda che serve da vetrina e da piattaforma di vendita a numerosi marchi tra cui Brunello Cucinelli. Tuttavia, nel 2017 Yoox ha deciso di mettere termine a questa collaborazione, così come ad altri partenariati che aveva stretto con altre imprese monomarca dello stesso genere.

Ayden

Un altro partenariato strategico interessante che possiamo citare è quello messo in opera dalla Brunello Cucinelli con la società Ayden. Lo scopo di questo partenariato era di apportare un’innovazione tecnologica importante nel mondo del pagamento e del lusso. Il gruppo ha così messo in opera questo partenariato per creare un’esperienza di vendita unica e un’occasione per testimoniare il proprio savoir faire come marchio dal punto di vista tradizionale e digitale. Il gruppo Brunello Cucinelli ha infatti capito che offrendo ai propri clienti un largo ventaglio di strumenti di pagamento ai quali sono abituati in tutto il mondo, mette la soddisfazione dei clienti e la fidelizzazione al centro delle proprie sfide. Il partenariato messo in opera con la società Ayden, specializzata in questo settore di attività e nelle soluzioni di pagamento, ha permesso al gruppo di armonizzare la gestione dei pagamenti e identificare i clienti, quale che sia il canale di vendita. L’obiettivo principale di questo cambiamento è ovviamente di ottimizzare l’esperienza di acquisto del cliente ricompensando la sua fedeltà e offrendogli la riconoscenza che merita. Dalla messa in opera di questo partenariato il gruppo Brunello Cucinelli può proporre dei mezzi di pagamento online ultra-personalizzati e coerenti cosa che gli ha permesso di conservare lo stesso universo di marca indipendentemente dal supporto.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Domande frequenti

Qual è l’organizzazione del gruppo Brunello Cucunelli?

Attualmente è la fiduciaria familiare di Brunello Cucinelli che detiene ancora il 57% delle azioni della società. Ricordiamo che quest’ultima è stata introdotta in Borsa nel 2012 al prezzo di 7,75€ per titolo. Il gruppo versa il 20% degli utili alla propria fondazione caritativa e paga ai dipendenti dei salari superiori del 20% rispetto alla media del settore. Attualmente il titolo di questa società continua a guadagnare punti di mercato.

Dove consultare i risultati finanziari della Brunello Cucinelli?

Nell’ambito delle analisi di questo valore, è ovviamente indispensabile seguire i bilanci annuali e trimestrali della Brunello Cucinelli. Per avere accesso ai dati dettagliati, si può consultare il sito web del gruppo nella sezione dedicata agli investitori in cui il gruppo inserisce in tempo reale i dati ufficiali e altre notizie che possono influenzare la quotazione dell’attivo.

Come fare per sapere se la quotazione delle azioni Brunello Cuncinelli salirà?

Sebbene non sia possibile prevedere con precisione l’evoluzione futura dell’evoluzione di questo valore, le analisi fondamentali e tecniche permettono ai trader esperti di individuare dei movimenti interessanti di rialzo o di ribasso delle azioni. È tuttavia necessario padroneggiare queste due tecniche per ottenere buoni segnali e, in particolare, per essere in grado di interpretare i diversi indicatori grafici o provenienti dall’attualità.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com