Analisi n. 1

Il titolo ArcelorMittal viene prima di tutto considerato un valore che presenta un elevato rischio di inversione, in particolare dopo le forti perdite subite nel 2015 e dopo l’aumento di capitale operato nel 2016. L’analisi tecnica deve quindi essere al cuore delle strategie indipendentemente dalla situazione del mercato.

Analisi n. 2

Come detto in precedenza, la redditività dell’azienda è anche fortemente esposta ai prezzi dei minerali di ferro ed alla crescita economica e industriale dei paesi dei mercati emergenti. Bisognerà in particolare seguire con attenzione le procedure di protezione dell’acciaio europeo di fronte alla concorrenza aggressiva della Cina.

Analisi n. 3

Il gruppo ArcelorMittal ha avviato alcuni anni fa il piano Action 2020 che consiste nell’ottenere una riduzione dei costi di 3 miliardi di dollari entro il 2020. Il raggiungimento di questo obiettivo va ovviamente seguito da vicino.

Analisi n. 4

Gli utili della società vengono inoltre seguiti con attenzione dagli investitori in quanto negli anni a venire dovrebbero aumentare e si dovrebbe avere in particolare un aumento dell’utile operativo lordo.

Analisi n. 5

Sebbene l’attuale concorrenza di ArcelorMittal sia scarsa se non inesistente in alcune aree geografiche, è caldamente consigliato tenere d’occhio alcuni outsider provenienti dall’Asia che potrebbero cambiare la faccia del mercato internazionale.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.

A proposito del gruppo ArcelorMittal

Il gruppo francese ArcelorMittal è attualmente il leader mondiale della siderurgia. Il volume d’affari generato ogni anno deriva quindi da differenti attività in relazione a questo settore industriale. La maggioranza dei suoi introiti deriva dalla vendita degli acciai laminati ma l’azienda vende anche dell’acciaio in barre al carbonio e dei prodotti tubolari nonché propone dei servizi per la trasformazione e la distribuzione.

I clienti del gruppo sono le società dei settori automobilistico, elettrodomestici, imballaggio e costruzioni.

 

I principali concorrenti di ArcelorMittal

Il gruppo ArcelorMittal è attualmente leader internazionale dell’industria del ferro e dei metalli ferrosi ma ovviamente non è la sola azienda di questo segmento e deve far fronte ad una concorrenza sempre più rude da parte di alcune imprese internazionali dello stesso settore. Per realizzare un’analisi coerente e completa dellaquotazione delle sue azioni in Borsa dovete ovviamente conoscere questi concorrenti per studiarne i risultati e l’evoluzione delle loro quote di mercato. Per aiutarvi ecco i principali avversari di ArcelorMittal nel mondo:

 

I principali partner di ArcelorMittal

La strategia di ArcelorMittal di fronte alla concorrenza si si basa sul fare ricorso ad alcuni partenariati strategici come quelli che vi presentiamo.

 

Analisi del corso delle azioni ArcelorMittal

Quotate sul mercato NYSE Paris, le azioni ArcelorMittal fanno parte dell’indice borsistico Euronext 100.

 

Dati borsistici importanti a proposito delle azioni ArcelorMittal

Tutte le informazioni di cui siete venuti a conoscenza attraverso questo articolo vi serviranno a capire meglio cosa sia suscettibile di far salire o crollare la quotazione delle azioni ArcelorMittal. È tuttavia anche molto interessante conoscere alcuni dati fondamentali essenziali a proposito di questo titolo e della sua collocazione sul mercato borsistico. Ecco quindi alcune informazioni che dovete assolutamente conoscere.

Questi dati sono ovviamente sempre suscettibili di evoluzione nel tempo e devono essere sistematicamente verificati.

 

Storico economico e finanziario della società ArcelorMittal

Per capire meglio come si sono evolute le azioni Arcelormittal nel corso degli ultimi decenni è indispensabile interessarsi alla storia di questa azienda ed agli eventi finanziari ed economici che ne hanno segnato il percorso. Ecco un breve richiamo alle date da tenere a mente.

Confrontando semplicemente queste date alle reazioni delle azioni ArcelorMittal sui grafici borsistici, avrete la possibilità di anticipare meglio i movimenti futuri di questo titolo grazie all’analisi fondamentale e realizzare di conseguenza una strategia efficace.

 

Dati finanziari e della capitalizzazione della società ArcelorMittal

Le azioni del gruppo ArcelorMittal sono quotate su diverse piazze finanziarie tra cui New York, Amsterdam, Bruxelles, Lussemburgo, Madrid e Parigi. Nel 2008, la quotazione di queste azioni ha raggiunto i 65€ con una capitalizzazione borsistica di oltre 100 miliardi di euro, una delle più elevate dell’indice borsistico francese CAC 40. La capitalizzazione borsistica del gruppo è stata spinta in avanti dal riacquisto di oltre 2,6 miliardi di euro in azioni nel 2007 e di 1,08 miliardi di euro nel 2008. Tuttavia, il costo dell’indebitamento della società si è moltiplicato per 6 nel corso dei 3 anni che hanno seguito l’OPA del 2006.

All’epoca, ArcelorMittal era il numero uno in diversi mercati come l’automobile, le costruzioni, gli elettrodomestici e l’imballaggio ed ha consegnato nel 2007 116 milioni di tonnellate d’acciaio grezzo, corrispondenti al 10% della produzione mondiale. Tuttavia, il debito viene comunque considerato eccessivo dalle agenzie di notazione specializzate e per questo motivo, nel corso dello stesso anno, l’agenzia Standard & Poors la classifica in categoria speculativa. L’agenzia Moody’s opera poi analogamente a fine 2007.

Per ridurre il proprio debito, fin dall’inizio del 2009 il gruppo ArcelorMittal smobilizza basandosi sulle regole finanziarie comuni relative all’indebitamento delle industrie più soggette a ciclicità come quella dell’acciaio. Questo tipo di indebitamento deve infatti mantenersi basso se non inesistente per limitare l’effetto leva che ingenera senza dubbio un elevato rischio finanziario.

Nel 2011 il gruppo ArcelorMittal riesce a generare un utile lordo di esercizio di oltre 10 miliardi di dollari corrispondenti ad un utile netto per il gruppo nell’ordine di 1,75 miliardi di dollari dopo deduzione di spese per interessi, imposte, ammortamenti e riserve.

Nel 2012 il gruppo accelera la propria strategia di smobilizzo con un volume d’affari in netto calo del 12,3% in un anno e, quindi, una perdita netta di oltre 700 milioni di dollari. Nel corso dei 9 mesi seguenti l’utile netto perde ancora valore e passa a 0,3 miliardi di dollari. Di conseguenza, i dividendi che nel 2012 superavano ancora il miliardo di dollari vengono divisi per 4 nel 2013. Contemporaneamente, il gruppo mantiene la propria previsione circa un utile lordo di esercizio di oltre 7 miliardi di dollari per l’anno 2012, leggermente al di sopra del tetto fissato dai contratti di finanziamento.

 

Organizzazione interna e direzione del gruppo ArcelorMittal

Il gruppo ArcelorMittal, nato dalla fusione inversa di Mittal Steel Company in Arcelor ha la sua sede operativa a Rotterdam, nonostante un’incorporazione in Lussemburgo ed una residenza effettiva a Londra. Il suo primo azionista londinese è Lakshmi Mittal.

La direzione generale del gruppo è composta dal CEO Lakshmi Mittal, da Michel Wurth per gli acciai lunghi, Gonzalo Urquijo per l’Asia, l’Africa e la distribuzione, Sudhir Maheshwari e Lou Schorsch per gli acciai piatti in America, Peter Kukielski per le miniere e Davinder Chugh per i servizi condivisi.

Il consiglio di amministrazione è composto da 11 direttori come imposto dal Memorandum of Understanding firmato nel 2006.

 

Quali sono i vantaggi e i punti di forza delle azioni ArcelorMittal come attivi di Borsa?

Come tutti gli investitori alla ricerca di azioni di Borsa su cui investire una parte del proprio capitale, vorreste certamente saperne di più circa i punti forti e deboli delle azioni ArcelorMittal. A tal fine vi proponiamo di cominciare dal riepilogo dei principali punti di forza di questo valore e dei vantaggi di questa azienda francese.

La prima cosa che si può citare come vantaggio innegabile della società ArcelorMittal riguarda ovviamente il suo posizionamento nel suo settore di attività. Il gruppo è infatti attualmente il leader mondiale nel settore della siderurgia e rappresenta da solo oltre il 7% della produzione mondiale di acciaio. È anche leader mondiale dello sfruttamento minerario, ben avanti ai suoi concorrenti.

Da un punto di vista strategico, i mercati su cui il gruppo ArcelorMittal è più presente sono anche dei punti di forza per l’azienda. Il gruppo opera molto, in particolare, nel mercato europeo, un mercato che presenta il vantaggio di essere protetto da misure antidumping contro l’acciaio proveniente dalla Cina. ArcelorMittal riesce nell’impresa di avere oltre il 60% delle quote di mercato della vendita di acciaio nel Nord America, un settore privilegiato dalle aziende del settore.

Nel corso del tempo, ArcelorMittal ha saputo profittare delle proprie esperienze ed offre oggi un’integrazione verticale delle proprie attività realizzando in proprio le differenti operazioni, dalla semplice estrazione alla distribuzione passando  per la trasformazione dei metalli. Ciò garantisce al gruppo degli elevati introiti supplementari ed una ancor maggiore presenza sul mercato.

La strategia di sviluppo internazionale del gruppo, in particolare nei paesi emergenti come Brasile e Sudafrica le cui industrie hanno delle esigenze sempre maggiori, è un altro elemento a favore delle azioni ArcelorMittal.

Sono anche da apprezzare gli sforzi fatti dall’azienda per ridurre il suo livello di indebitamento. Per raggiungere i propri obiettivi ArcelorMittal ha puntato su una strategia di aumento di capitale associata ad una redditività più stabile.

Si noti per concludere che le azioni ArcelorMittal fanno parte di quelle con il più forte rialzo degli ultimi anni e beneficiano, agli occhi degli investitori, di un’interessante condizione di “pure play”.

 

Quali sono le carenze e i punti deboli delle azioni ArcelorMittal come attivo di Borsa?

Perché le vostre strategie siano realmente concrete e ben studiate dovete ovviamente conoscere anche i punti deboli delle azioni ArcelorMittal per integrarvi i vari fattori di rischio. Ecco quindi, per venirvi in aiuto, il dettaglio delle principali carenze di questo valore e i punti deboli di questa azienda.

Per prima cosa, se da una parte si può citare come vantaggio la strategia industriale messa in opera da ArcelorMittal consistente in una gestione verticale completa, dall’estrazione alla produzione, si può deplorare una mancanza di audacia da parte del gruppo per quanto riguarda la creazione di valore con delle attività in definitiva poco diversificate.

La società subisce inoltre da qualche anno il contraccolpo di un calo molto forte della quotazione di alcune materie prime come il minerale di ferro o il carbone. Per questo motivo le sue miniere soffrono di un sensibile calo di redditività. Il gruppo ArcelorMittal, per via delle sue attività specifiche, è inoltre fortemente esposto all’aleatorietà del mercato dell’acciaio ed all’evoluzione del suo prezzo. Negli ultimi tempi i prezzi mostrano infatti un forte calo in particolare per l’abbassamento significativo della domanda proveniente dalla Cina e la società realizza la maggior parte delle vendite a prezzi di mercato riducendo quindi considerevolmente i propri margini. I prezzi dell’acciaio sono in fortissimo calo anche negli Stati Uniti e ciò può indurre gli investitori a temere una forte riduzione dei risultati negli anni a venire.

Si può anche temere in un futuro prossimo la delocalizzazione al di fuori dell’Europa di altre unità di produzione di ArcelorMittal, in particolare a causa delle regole sempre più severe in termini di emissioni di CO2.

Come potete constatare leggendo queste informazioni, la quotazione delle azioni ArcelorMittal rimane fortemente esposta alla situazione globale del mercato. Conviene quindi mostrarsi molto prudenti per quanto riguarda le strategie a lungo termine.

Domande frequenti

Arcelormittal fa parte di altri indici borsistici oltre al CAC 40?

È noto che il gruppo Arcelormittal fa attualmente parte dell’indice borsistico nazionale francese di riferimento CAC 40 e, quindi, delle 40 più grandi capitalizzazioni borsistiche francesi ma questo valore integra anche altri indici borsistici: CAC All Share, CAC All Tradable, CAC Large 60, Euronext 100, IBEX 35, LuxX e AEX. Il suo indice di quotazione principale rimane comunque il francese CAC 40.

Quali sono state le performance recenti delle azioni Arcelormittal?

Interessandosi alle performance delle azioni Arcelormittal nel corso degli ultimi anni si rileva un rialzo del 63,72% nel corso dell’ultimo anno, un ribasso del 33,91% nel corso degli ultimi due anni, una perdita del 41,27% nel corso degli ultimi tre anni e una perdita del 40,91% nel corso degli ultimi cinque anni. Questi dati sono utili per comprendere le tendenze di fondo di questo valore.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.