Trattare le azioni Amplifon

Le azioni Amplifon fanno parte dei numerosi titoli borsistici che si possono trattare online. In questo articolo interamente dedicato a questo valore vi proponiamo di scoprire tutto quello che si deve sapere a proposito di questa società con, in particolare, le sue attività nel dettaglio, i suoi principali concorrenti nonché i suoi principali punti di forza e debolezze. Potrete così comprendere meglio l’ambiente in cui opera e le principali sfide che l’azienda deve affrontare, il che vi permetterà di mettere in opera delle strategie di trading più convincenti.  

66% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

 

Le azioni Amplifon in breve

  • Capitalizzazione borsistica totale: 3.666.928.644 €
  • Numero di titoli: 226.353.620
  • Piazza di quotazione: Borsa Italiana
  • Mercato: Mercato Telematico Azionario
  • Indice: FTSE MIB
  • Settore di attività: Chimica e farmacia

 

L’attività della società Amplifon

Per capire meglio come possa comportarsi la quotazione delle azioni Amplifon negli anni a venire è ovviamente necessario conoscere bene questa azienda e, soprattutto, sapere con precisione quali sono le sue attività. È quanto vi proponiamo ora con alcune spiegazioni a proposito di questo gruppo italiano.

Il gruppo Amplifon è un gruppo italiano specializzato nel settore dell’industria delle soluzioni per l’udito. Più precisamente, questa impresa commercializza, adatta e personalizza degli apparecchi acustici per chi ha problemi di udito. Commercializza in particolare una generazione di amplificatori auditivi invisibili, dei veri e propri strumenti elettronici di punta piccolissimi che ricevono, elaborano ed amplificano i suoni prima di trasmetterli all’orecchio tramite una tecnologia avanzata.

I prodotti proposti dal gruppo Amplifon rispondono a molti problemi auditivi, dalla leggera perdita di udito fino a quelle più gravi e invalidanti. Per rispondere alle esigenze di questo mercato Amplifon dispone di differenti marchi molto conosciuti quali Sonus, Miracle, Ear, Beter Horen e Dialogue. La distribuzione dei suoi prodotti viene effettuata in tutto il mondo tramite differenti franchising e negozi tra cui quelli in Olanda, Francia, Canada, Gran Bretagna, Svizzera, Spagna, Stati Uniti, Egitto, Australia, Nuova Zelanda, Germania e India.

 

Conoscere la concorrenza delle azioni Amplifon

Sebbene Amplifon sia attualmente il leader mondiale del settore degli apparecchi acustici, questa azienda subisce ovviamente la concorrenza di numerosi avversari più o meno pericolosi. È evidente che l’analisi della concorrenza è indispensabile prima di qualsiasi presa di posizione su questo valore ed è per questo motivo che vi proponiamo ora di scoprire quali siano i principali concorrenti di Amplifon.

Attualmente, il più grande concorrente di Amplifon è senza alcun dubbio il gruppo Audika che possiede oltre 450 centri nel mondo e che, esattamente come Amplifon, realizza un fatturato medio nettamente superiore a quello degli indipendenti.

Ci sono tuttavia anche dei concorrenti di dimensione intermedia in termini di rete di vendita che generano anch’essi un buon fatturato e fra di essi ritroviamo in particolare la società Audio 2000 e la rete cooperativa Entendre, due aziende che si posizionano con una strategia di pricing aggressiva. Sempre fra i concorrenti di dimensioni intermedie troviamo inoltre delle aziende che propongono un’offerta di fascia alta come Audition conseil.

Bisogna anche prendere in considerazione dei concorrenti che propongono contemporaneamente soluzioni per l’udito e per la vista e che possono rappresentare una seria minaccia per Amplifon. Possiamo citare in particolare il gruppo Krys e Alain Afflelou ma soprattutto il gruppo Optical Center che è attualmente il leader di questi marchi misti.

 

Vantaggi e punti di forza delle azioni Amplifon come attivo di Borsa

Passiamo ora in rivista i principali punti di forza di cui dispone il gruppo Amplifon e che possono rafforzare la quotazione delle sue azioni in Borsa a medio o lungo termine. È infatti analizzando i punti forti e deboli di questo gruppo che avrete le migliori probabilità di determinare in che modo la quotazione di queste azioni evolverà negli anni a venire. Quindi, dopo avervi presentato i vantaggi vi proporremo anche le debolezze del gruppo Amplifon.

Per prima cosa, Amplifon è il leader internazionale del suo settore di attività con delle soluzioni auditive vendute in tutto il mondo ed una quota di mercato pari al 9%. È numero uno di questo settore in differenti paesi come Italia, Olanda, Svizzera, Nuova Zelanda e Egitto e numero 2 in Francia e Spagna.

Il business model di Amplifon è un altro vantaggio innegabile del gruppo e permette infatti una distribuzione efficace dei suoi prodotti in oltre 20 paesi con 2.400 punti vendita ed oltre 1.700 affiliati. Amplifon può anche fare affidamento su 5.250 professionisti al suo servizio e su 5.100 affiliati ed agenti che gli procurano una grande notorietà e conoscenza del marchio.

Da notare inoltre che il mercato degli apparecchi acustici è, nel settore della salute, un mercato che resiste molto bene alle crisi economiche ed ha uno dei più elevati potenziali di crescita per via delle tendenze demografiche mondiali, visto che la larga maggioranza dei disturbi dell’udito si manifestano in età avanzata. 

Amplifon è anche stata capace di migliorare notevolmente la sua diversificazione regionale, soprattutto a partire dal 2011, con il consolidamento completo della sua rete, in particolare in Australia con l’acquisto di National Hearing Care.

Le dimensioni della società Amplifon e la sua notorietà mondiale gli permettono inoltre di realizzare delle economie sui costi di produzione dei suoi apparecchi. Il gruppo dispone infatti di un grande potere di negoziazione presso i suoi fornitori e può quindi acquistare gli apparecchi ad un prezzo inferiore.

Gli investitori apprezzano inoltre il netto miglioramento della proporzione di fondi propri dell’azienda nel corso degli ultimi anni così come il basso indebitamento. La moderata politica di distribuzione dei dividendi condotta dal gruppo è anch’essa un punto interessante così come la soddisfacente liquidità e la buona flessibilità finanziaria.

 

Svantaggi e punti deboli delle azioni Amplifon come attivo di Borsa

Ovviamente, il gruppo Amplifon non dispone unicamente di vantaggi e le sue azioni in Borsa non sono un titolo perfetto che garantisce di aver successo in una strategia all’acquisto. L’azienda dispone infatti anche di alcune debolezze che vi proponiamo ora di scoprire più nel dettaglio con alcune spiegazioni.

Per cominciare, va ricordato che la leva operativa di Amplifon è relativamente elevata con un 60% di spese operative nonostante il fatto che l’azienda mostri una bassa dipendenza dalla congiuntura, il che a lungo termine può contribuire ad appesantirne i costi e a ridurne i margini.

Da notare inoltre che il gruppo Amplifon e le sue attività sono molto esposti alle modifiche dell’ambiente normativo regionale, in particolare per quanto riguarda il rimborso degli apparecchi acustici e le condizioni fissate dalle assicurazioni sanitarie che possono essere più o meno rigide a seconda delle tecnologie utilizzate e delle preferenze del cliente.

Sebbene il gruppo Amplifon abbia avuto successo nella sua espansione a livello internazionale e commercializzi oggi i suoi prodotti in tutto il mondo, le sue attività rimangono comunque molto concentrate in Europa, mercato nel quale viene generata la larga maggioranza del fatturato.

Anche se attualmente l’indebitamento del gruppo è relativamente basso, la strategia messa in opera da Amplifon per lottare contro la concorrenza sempre più forte richiede ingenti investimenti per finanziare nuove acquisizioni o per ammodernare i negozi. Questi costi supplementari potrebbero pesare rapidamente sull’indebitamento e ridurre la redditività globale dell’impresa a lungo termine. Analogamente, altri costi significativi vengono prodotti dall’espansione internazionale del gruppo per via del lancio delle attività in alcuni paesi e i conseguenti grossi investimenti necessari.

La concorrenza, come abbiamo visto, è uno dei principali problemi del gruppo Amplifon. Questa è talmente forte da mettere sotto pressione i prezzi obbligando così Amplifon ad adottare una strategia similare riducendo i propri margini. Da alcuni anni si assiste inoltre ad un cambiamento nella struttura della concorrenza con l’aumento del peso delle catene di ottica, dei produttori di protesi auditive e della vendita online.

Infine, l’ultimo svantaggio del gruppo Amplifon riguarda la sua sempre maggiore esigenza di personale specializzato. Il personale deve infatti avere una formazione specifica ma anche seguire una formazione continua per rimanere sempre in condizione di rispondere alle esigenze dei clienti del gruppo. Queste caratteristiche sono rare da trovare e i costi di formazione sono elevati.

Per realizzare un’analisi fondamentale completa di questo titolo, dovete ora confrontare i punti di forza e i punti deboli nonché prendere in considerazione gli eventi di attualità relativi al gruppo.

 

Valutazione: 4.33 3 voti

Come cominciare a trattare le azioni Amplifon?

Non perdete altro tempo e cominciate oggi stesso a fare trading sulla quotazione delle azioni Amplifon grazie a un buon broker di CFD che vi darà accesso a numerose azioni italiane e internazionali online.

Inizia a fare trading su Amplifon!
66% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.