AutoZone: EPS in aumento dell'84% nel terzo trimestre

  •   Le 04/06/2021 à 13h46
  •   DEHOUI Lionel

AutoZone è un'azienda statunitense di ricambi e accessori automobilistici aftermarket. È stato uno dei pionieri del settore negli Stati Uniti fin dalla sua fondazione nel 1979. L'azienda ha dipendenti in tutti gli Stati Uniti e ha sede a Memphis, Tennessee, con oltre 1.200 dipendenti. L'azienda ha riportato un aumento significativo dell'EPS nel terzo trimestre.

Numeri del terzo trimestre

Alla fine della sua attività nel terzo trimestre del suo anno fiscale 2020/21, AutoZone ha registrato un reddito netto di 596,2 milioni di dollari. In altre parole, il suo reddito netto è aumentato del 74% ed è pari a 26,48 dollari per azione (o +84%). Questo livello di EPS è significativamente al di sopra del consenso del mercato.

Allo stesso modo, l'utile operativo del distributore di attrezzature automobilistiche è stato di 803,5 milioni di dollari. Questo rappresenta una significativa crescita netta del 63%. Di conseguenza, anche le entrate di AutoZone sono aumentate del 31,4% a 3,7 miliardi di dollari.

Nel solo mercato degli Stati Uniti, il gruppo di distribuzione automobilistica ha registrato una crescita del fatturato like-for-like del 28,9% per il trimestre.

Nota: per l' insieme dei tre mesi, il core business (fai da te) della statunitense AutoZone è stato di nuovo molto forte. Il business professionale è stato eccezionalmente forte, con un aumento delle vendite del 44%.

 

Richiamo EPS nel trimestre precedente (Q2 2020/21)

All'inizio di marzo di quest'anno, l'azienda statunitense ha rivelato l'EPS registrato nel secondo trimestre dell'anno fiscale 2020/21. Il suo reddito netto del Q2 è stato di 345,9 milioni di dollari, in crescita del 15,6%. Questo equivale a 14,93 dollari per azione e un aumento del 20,5%. Questo trimestre ha anche visto un reddito operativo di 481,8 milioni di dollari, un aumento del 18,1%.

Lo slancio di crescita si vede anche nelle entrate della società di distribuzione di attrezzature automobilistiche. Nel secondo trimestre dell'esercizio 2020/21, hanno raggiunto un picco di 2,9 miliardi di dollari, con un aumento del 15,8%. Le sole attività statunitensi del gruppo hanno registrato una crescita like-for-like del 15,2%.

Di conseguenza, il margine lordo dell'azienda è sceso di 77 punti base al 53,6%.

Nota: il gruppo AutoZone ha riportato vendite al dettaglio molto forti nel Q2 FY2021. Questa performance è stata sostenuta dalle misure di soccorso del governo e dai cambiamenti nel comportamento dei consumatori dovuti alla crisi sanitaria.

 

Sviluppi di AutoZone

Nella recente negoziazione, le azioni AutoZone sono scese del 2,3% a 1.414,63 dollari. Dall'inizio di questo nuovo anno, le azioni mostrano un aumento del 20%. Negli ultimi 12 mesi, sono aumentati del 25%.

AutoZone ha registrato risultati incoraggianti dall'inizio dell'anno fiscale in corso, caratterizzato da una dinamica di crescita costante. Infatti, i rivenditori di ricambi auto sono i maggiori beneficiari del periodo di crisi sanitaria. Infatti, la domanda di riparazione auto è aumentata a causa degli assegni di stimolo del governo.