Partnership tra Total e PSA nella produzione di batterie elettriche

  •   Le 31/01/2020 à 15h04
  •   Adeline HARMANT

Questa mattina del 31 gennaio 2020, abbiamo appena appreso che il Gruppo Total e il Gruppo PSA hanno deciso di unire le loro forze in una partnership con l'obiettivo di creare una sorta di "Airbus" di batterie per veicoli elettrici. Il progetto si baserà su un protocollo di ricerca e sviluppo all'avanguardia che sarà fornito dalla controllata Total Saft.

Un "Airbus" di batterie in fase di sviluppo:

Nel comunicato stampa di questa mattina, Saft, una consociata di Total, e il gruppo Peugeot-Citroën e la sua controllata Opel hanno annunciato l'intenzione di sviluppare congiuntamente un'attività di produzione di batterie per veicoli elettrici in Europa. A tal fine, queste società intendono costituire una joint venture che si chiamerà "Automotive Cell Company".

L'obiettivo di questa joint venture sarà quindi la ricerca avanzata e lo sviluppo, in particolare da parte di Saft, con l'obiettivo di produrre batterie per veicoli elettrici entro il 2023. Come avrete capito, la prima fase di questa collaborazione riguarderà le attività di R&S, compresa la creazione di nuovi prodotti e servizi.azione di un impianto pilota sul sito dell'impianto Saft situato a Nersac, il cui avvio è previsto per la metà del 2021. Questo impianto richiederà un investimento di oltre 200 milioni di euro e permetterà successivamente di investire in un impianto di produzione su più larga scala con una capacità di 8 GWh in un primo momento, poi di 24 GWh a lungo termine e che sarà senza dubbio situato nella regione dell'Haut de France. Un secondo impianto dovrebbe poi essere installato in Germania con una capacità equivalente ed entro la fine del 2030, che rappresenta una capacità cumulativa di circa 48 GWh.

Il progetto di partnership tra questi due grandi gruppi consentirà quindi la produzione di oltre un milione di batterie all'anno, che rappresenta non meno del 10-15% del mercato europeo. In totale, quindi, dovranno essere messi a disposizione quasi 5 miliardi di euro per realizzare questo progetto più ambizioso e completare il programma.

 

Un progetto sostenuto dalle autorità europee :

Questo progetto su larga scala sarà naturalmente sostenuto dalle autorità europee e soprattutto dai governi tedesco e francese. In totale, questo progetto dovrebbe quindi ricevere più di 1,3 miliardi di euro di sostegno pubblico nell'ambito del suo sviluppo e attraverso un progetto IPCEI autorizzato dalla Commissione Europea.

Per quanto riguarda i dettagli legali e amministrativi di questo progetto, si segnala inoltre che la joint venture ACC o Automotive Cell Company sarà di proprietà paritetica di Saft e Opel per quanto riguarda la linea pilota. Nella fase industriale, Saft deterrà solo il 33% di questo progetto.