Michelin resiste con l'aumento delle vendite

  •   Le 11/02/2020 à 14h54
  •   HARMANT Adeline

E' stato durante la sessione di lunedì 10 febbraio che il Gruppo Michelin ha rivelato i suoi dati per l'anno 2019 con un utile netto in crescita di quasi il 4,2% a 1,73 miliardi di euro. L'azienda francese dimostra così la sua capacità di resistere alla crisi che sta colpendo il mercato automobilistico mondiale e quindi il mercato dei pneumatici, concentrando i suoi sforzi sul segmento top di gamma.

Inizia a fare trading su Michelin
76.4% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Michelin resiste con l'aumento delle vendite
Immagine: Manel - Flickr

Le conclusioni e le previsioni del gruppo per il 2020 :

Nel comunicato stampa emesso ieri a seguito di questa pubblicazione, il gruppo ha espresso il suo punto di vista e ha annunciato, in particolare, la sua previsioni per il 2020 "ricavi operativi leggermente inferiori" a tassi di cambio costanti e un flusso di cassa positivo di oltre 1.5 miliardi escludendo l'effetto sistemico della crisi del coronavirus in Cina.

Il Chief Financial Officer del Gruppo, Yves Chapot, ha così salutato un eccellente anno 2019 nonostante un contesto difficile, che la società francese ha saputo resistere perfettamente. Tuttavia, ha avvertito gli investitori e le altre parti interessate che il mercato dei pneumatici, come quello automobilistico, rimarrà in cattive condizioni nel 2020.

Ha anche parlato dell'epidemia di coronavirus che ha già causato più di 1.000 morti in Cina e che sta avendo un effetto di rallentamento sull'attività economica in generale. Tuttavia, ha sottolineato che gli effetti negativi non sono stati ancora avvertiti da Michelin, che non ha subito alcun impatto finanziario. E' troppo presto per anticipare questo impatto sul bilancio del Gruppo in caso di prolungamento della crisi. Il capo del gruppo spiega: "Non possiamo pregiudicare un congelamento dell'economia cinese che durerebbe non poche settimane ma diversi mesi, e che avrebbe di fatto effetti su tutta l'economia mondiale".

 

Il Gruppo ha resistito bene alle avverse condizioni di mercato:

Mentre il mercato dell'automobile ha mostrato reali difficoltà nel 2019, il fatturato del Gruppo Michelin ha retto perfettamente, con un aumento del 9,6% a 24,1 miliardi di euro. La maggior parte di tale incremento è dovuta all'ampliamento del perimetro di consolidamento e all'aumento del dollaro rispetto all'euro, che ha avuto un impatto positivo sulla competitività del Gruppo. Tuttavia, Michelin è riuscita a più che compensare il calo dei volumi dell'1,2% con prezzi più alti e una quota maggiore di pneumatici da 18 pollici e oltre premium nelle sue vendite grazie ad un effetto di mix di prezzi positivo del 2,2%. Ne è risultato un utile operativo in crescita dell'8,4% a 3 miliardi di euro, che rappresenta oltre il 12,5% del fatturato, contro il 12,6% del 2018.