Perché AstraZeneca vuole fondersi con Gilead?

Secondo Bloomberg, AstraZeneca AZN.L si sarebbe rivolta a Gilead Sciences GILD.O con l'obiettivo specifico di una possibile fusione. Questa informazione è stata riportata domenica scorsa, 7 maggio, da fonti molto vicine al caso.

Lo scopo di questa transazione sarebbe quello di avvicinare i due gruppi per trovare vaccini o cure per Covid-19. Si tratta di una malattia causata dal nuovo coronavirus. È infuriata da quasi 7 mesi e ha causato più di 400.000 morti in tutto il mondo.

Secondo Bloomberg, AstraZeneca ha contattato Gilead a maggio con la sua proposta. Purtroppo il rivale americano ha sottolineato di non essere pronto a fondersi con il suo concorrente, ma si riserva il diritto di commentare.

Inoltre, la capitalizzazione di mercato delle due società sarebbe di 232 miliardi di dollari in caso di fusione, considerando i prezzi di chiusura della scorsa settimana. Questo supera di gran lunga la capitalizzazione di 200 miliardi di dollari della grande Pfizer PFE.N e la capitalizzazione di 207 miliardi di dollari di Merck MRK.N.

 

Alcune critiche e commenti

L'idea di fondere le due società è stata messa in discussione da alcune fonti vicine ad AstraZeneca. A loro avviso, il trattamento riservato da Gilead a Gilead non è sufficiente a dimostrare che il gruppo statunitense merita di fondersi con AstraZeneca. Piuttosto, potrebbe minare il lavoro del gigante britannico nella sua ricerca di un vaccino contro il coronavirus.

Sulla stessa linea, gli analisti di Jefferies hanno sottolineato che un accordo tra i due gruppi è improbabile. Secondo loro, Gilead non è ancora soddisfatto della sua ricerca sull'HIV. In quanto tale, il gruppo vorrebbe continuare la sua attività in questo settore al fine di aggiungere valore nel tempo.

 

Una fusione di due gruppi con prestazioni simili

Il prodotto più commercializzato da Gilead è il Biktarvy. Si tratta, in poche parole, di un trattamento per l'HIV con un fatturato stimato di 1,69 miliardi di dollari nel primo trimestre. Proprio così!

Nel frattempo, il blockbuster Tagrisso è il farmaco di punta di AstraZeneca. Si tratta di un trattamento per il cancro ai polmoni, con un fatturato di 982 milioni di dollari nel primo trimestre.

Quest'anno i prezzi delle azioni di entrambi i gruppi hanno registrato una notevole ripresa. Questo aumento è giustificato dal nuovo interesse degli investitori nel settore sanitario. Un interesse suscitato dalla corsa alle cure causata dalla pandemia di coronavirus.

In aprile, l'azione AstraZeneca ha raggiunto il massimo storico. Per contro, il titolo Gilead è rimasto nell'aumento del 20% intrapreso dall'inizio dell'anno