Associazione tra Atos e l'Università di Oxford per l'installazione di un supercomputer AI

  •   Le 06/08/2020 à 08h03
  •   DEHOUI Lionel

Mentre la crisi sanitaria causata dal coronavirus era al culmine, il Gruppo Atos ha dovuto sospendere i suoi obiettivi per il 2021. Aveva anche interrotto i programmi di riacquisto di azioni proprie e annullato il dividendo. Da allora, l'azienda ha monitorato attentamente la propria capacità di crescita in un mercato sotto il controllo del GAFAM. Ma prima di passare alle notizie di oggi, ricordiamo i risultati dell'H1.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Risultati del primo semestre del Gruppo Atos

Nella scorsa settimana il gruppo ha registrato un utile netto di 329 milioni di euro nel primo semestre del 2020. Ha dichiarato che le altre voci ammontano a + 147 milioni di euro. Un anno fa, questi erano -24 milioni di euro per il primo semestre. Si segnala che l'importo relativo al periodo H1-2020 tiene conto della plusvalenza netta ante imposte di 120 milioni di euro.

Ciò corrisponde alla famosa vendita di azioni Worldline nel febbraio 2020. Tuttavia, la restante quota del 3,8% di Worldline non è più contabilizzata con il metodo del patrimonio netto. E' stato pertanto valutato al fair value alla data esatta di cessione generando un risultato positivo ('54 milioni). Il suo margine operativo in percentuale sui ricavi è pari all'8%, a 450 milioni di euro, in calo di 110 punti base rispetto al 2019.

Informazioni: Nella parte centrale dell'Europa il settore è in difficoltà, soprattutto in Germania. Questo difficile contesto può essere spiegato dalla mancanza di flessibilità nei costi del personale e da elementi negativi non ricorrenti sui contratti soggetti ad ostacoli. I ricavi sono tuttavia diminuiti del 2,8% a parità di perimetro di consolidamento. Ha raggiunto i 5,627 miliardi di euro ed è diminuito del 4,8% nel secondo trimestre.

 

Atos oggi

Il Gruppo Atos ha sorpreso tutti i mercati finanziari martedì. La società, che rimane l'indiscusso leader internazionale nella trasformazione digitale, ha infatti firmato un contratto di 4 anni. Questo contratto vale 5 milioni di sterline. Tuttavia, viene stipulato tra il Gruppo Atos e l'Università di Oxford e per uno scopo ben definito secondo i termini del contratto.

Infatti, questo contratto viene stipulato tra i due partner per garantire la fornitura di un supercomputer di nuova generazione dedicato all'apprendimento profondo. L'obiettivo finale è quello di consentire al mondo accademico e all'industria in Gran Bretagna di garantire il progresso della ricerca nel campo dell'intelligenza artificiale e dell'apprendimento automatico. Si noti che questo contratto è in linea con il progetto JADE2.

 

Chi finanzia questa investigazione?

Va anche inteso che il progetto JADE2 non è altro che la continuazione del progetto nazionale britannico denominato JADE. Per inciso, l'acronimo JADE sta per Joint Academic Data Science Endeavour. Il supercomputer che Atos ha appena fornito è il più grande supercomputer che si concentra sull'IA, cioè l'intelligenza artificiale in Inghilterra.