Alstom in caduta libera: Obiettivo rivisto da un broker

  •   Le 08/05/2020 à 10h19
  •   DEHOUI Lionel

Le notizie di questa settimana hanno riguardato diversi argomenti: il mercato del petrolio e i mercati finanziari, senza dimenticare i cambi. Questo mercoledì, è vero che gli effetti della pandemia di Covid-19 continuano a dominare le notizie. Ma il posto è ora lasciato al bilancio e alla possibilità di una ripresa economica nei Paesi più colpiti dalla crisi. Tuttavia, saranno adottate misure per evitare la registrazione di nuovi casi. Queste misure dovranno essere applicate all'interno dei mercati del trasporto ferroviario e quindi le imprese del settore sono interessate. Va detto che queste aziende stanno chiaramente lottando per far fronte alla Covid-19. È il caso, ad esempio, della multinazionale francese ALSTOM SA. È nota per i suoi servizi nel settore del segnalamento e del trasporto passeggeri, ma anche per le sue locomotive. Informazioni: Il gruppo Alstom è noto per prodotti come i tram Citadis e i treni ad alta velocità (TGV, AGV, Pendolino ed Eurostar). Ma produce anche treni metropolitani, regionali e suburbani. È stata fondata nel 1932, 92 anni fa, in seguito alla fusione della Société Alsacienne de Constructions Mécaniques con la società francese Thomson Houston. Va notato che è stata coinvolta solo la divisione di ingegneria elettrica della società alsaziana.

Inizia a fare trading su Alstom
80.5% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

La situazione del gruppo Alstom questo mercoledì

Le informazioni sull'evoluzione delle attività del gruppo Alstom fino a mercoledì indicano che il prezzo del titolo è sceso del -1,2%. Nonostante questo calo di attività, l'analista Oddo BHF non si arrende. Quest'ultimo dà la conferma della sua raccomandazione "al-Alstom" sul titolo Alstom. Ma ha subito apportato alcune correzioni, soprattutto per quanto riguarda il suo obiettivo di prezzo. Infatti, è passato da 50 euro a 48 euro.

Va inoltre rilevato che tale correzione è avvenuta a seguito di un leggero aggiustamento delle previsioni. Quest'ultimo è in fase di revisione al ribasso. Il broker (o la società di intermediazione) ha fornito immediatamente alcune indicazioni sull'impatto della crisi sul funzionamento dei suoi siti. Ha iniziato affermando che le interruzioni del lavoro hanno interessato un numero significativo dei suoi siti. Questo è ben al di sopra delle previsioni di chiusura dei siti.

 

Misure di riduzione

A causa dell'entità delle chiusure dei siti, il broker ha adottato misure significative. Ha indicato di aver dovuto ridurre le stime delle entrate dell'1% per l'intero anno fiscale 2019-2020. Questa riduzione è ovviamente la più immediata, in quanto il broker ha preso una decisione sugli anni futuri. Per l'esercizio 2020-2021 si prevede quindi una riduzione del 4% delle sue stime.

Per l'esercizio 2021-2022, il broker sta abbassando la sua previsione del 2%. Inoltre, sta riducendo le previsioni di utile operativo per i suddetti esercizi. Così, una riduzione dell'1% sull'esercizio in corso e dell'8% sull'esercizio 2020-2021. Infine, il broker riduce la sua stima dell'utile operativo del 4% nel periodo 2021-2022. Conclude la sua dichiarazione specificando che queste diverse ipotesi si ripresenteranno a partire dall'H2 2020-2021.