Allianz acquisisce la filiale polacca di Aviva

  •   Le 26/03/2021 à 13h28
  •   HARMANT Adeline

In un comunicato stampa pubblicato questa mattina, abbiamo appreso che il gruppo tedesco specializzato nel settore delle assicurazioni, Allianz, è in procinto di acquistare le attività polacche del suo concorrente Aviva, che è un gruppo britannico in questo settore di attività. L'importo di questa operazione è più di 2,5 miliardi di euro. Questo è l'ottavo annuncio del gruppo Aviva, che attualmente sembra concentrarsi sui mercati canadese, britannico e irlandese.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Fare trading con i CFD su Plus500

I dettagli dell'attuale operazione di acquisizione di Allianz :

Così, il gigante tedesco delle assicurazioni è in procinto di acquisire le attività polacche del gruppo britannico Aviva per un importo di 2,5 miliardi di euro, come indicato nel comunicato stampa pubblicato questa mattina.

Infatti e in questo comunicato stampa, il gruppo precisa che Allianz ha accettato di acquistare Aviva Polonia, un'entità che comprende le attività di assicurazione vita e non-vita ma anche i fondi pensione e la gestione patrimoniale, nonché il 51% della joint venture con il gruppo Santander.

Questa nuova acquisizione consentirà quindi all'azienda di aumentare la crescita in Polonia e produrre un effetto di scala in tutta l'Europa centrale e orientale, secondo Klaus Peter Roehler, membro del consiglio di amministrazione del gruppo, citato in un comunicato.

Grazie a questa transazione, l'assicuratore tedesco intende raddoppiare le sue entrate in Polonia per diventare il quinto assicuratore del paese. Infatti, l'attività polacca del gruppo Aviva ha riportato un utile netto di 130 milioni di sterline (150 milioni di euro) nel 2020, secondo i dati comunicati.

 

Aviva è soddisfatta di questa vendita:

Da parte sua, il gruppo Aviva ha confermato l'accordo in un altro comunicato stampa e ha salutato un'eccellente conclusione della rifocalizzazione del suo portafoglio. Il gruppo britannico ha annunciato lo scorso agosto una vasta operazione di disinvestimento internazionale il cui scopo è di permettergli di concentrarsi sulle sue attività più redditizie, cioè quelle basate in Canada, Regno Unito e Irlanda.

Questa transazione è in effetti l'ottava di questo tipo operata da questo gruppo dopo questo annuncio. Inoltre, l'assicuratore britannico ha già venduto le sue attività italiane nel segmento danni per 30 milioni di euro all'inizio di marzo. Il resto delle attività italiane era stato venduto al gruppo francese CNP Assurances per 543 milioni di euro.

Lo scorso febbraio, Aviva aveva anche venduto le sue attività francesi per 3,2 miliardi di euro alla società madre di Macif del gruppo Aéma. La strategia del gruppo è stata lanciata in particolare a causa della pandemia di covid-19, che ha colpito duramente questo settore di attività e ha portato a un calo del 14% del suo fatturato nel 2020, il primo calo dal 2011.