Airbus: calo della produzione in vista, posti di lavoro minacciati

  •   Le 30/06/2020 à 14h34
  •   DEHOUI Lionel

L'attuale crisi sanitaria causata dal coronavirus che sta scuotendo il mondo è ben lungi dal permettere lo sviluppo del settore economico. Tutti i settori di attività sono colpiti da questa crisi ed è molto difficile per le aziende uscirne. In Germania, ad esempio, la società bancaria Commerzbank potrebbe intraprendere un'operazione di taglio dei posti di lavoro e chiudere le filiali bancarie in un futuro molto prossimo. Anche la situazione del gruppo francese Airbus è quasi identica. Infatti, il gruppo che si è imposto in campo aeronautico ha annunciato questo lunedì che ridurrà notevolmente la sua produzione. Prevede di ridurlo del 40% rispetto al livello pre-pandemico. Queste informazioni sono fornite dal Presidente Esecutivo del Gruppo Airbus al quotidiano Die Welt in Germania. Si tratta di Guillaume Faury, le cui dichiarazioni potrebbero avere un impatto negativo sui posti di lavoro all'interno del gigante dell'aeronautica.

Inizia a fare trading su Airbus!
80.5% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Airbus: calo della produzione in vista, posti di lavoro minacciati
Immagine: reeser - Flickr

Il punto chiave da ricordare di questa riduzione

Innanzitutto va ricordato che il 3 giugno l'agenzia di stampa Reuters aveva già reso pubbliche informazioni simili. Secondo il presidente di Airbus, il suo team stima che le loro consegne e la loro produzione saranno inferiori alle previsioni iniziali durante l'anno fiscale 2020-2021. Quest'ultimo sarà ridotto del 40% secondo lui.

È quindi logico che questa decisione abbia conseguenze più o meno dannose. Alcune fonti industriali hanno fornito ulteriori dettagli in merito. Secondo le fonti industriali, questo calo della produzione del gruppo europeo Airbus porterà probabilmente ad una certa ristrutturazione. Ciò riguarda in particolare la forza lavoro della compagnia aerea francese. Secondo le stesse fonti, la ristrutturazione deve essere pubblicata entro la fine di luglio. Inoltre, specificano che il gruppo potrebbe tagliare tra i 14.000 e i 22.000 posti di lavoro, ma ciò dovrebbe avvenire gradualmente.

Nota: Si noti che il gigante Airbus potrebbe basare la sua strategia di ristrutturazione su una campagna di prepensionamento. Perché oltre il 37% dei suoi dipendenti raggiungerà l'età pensionabile entro i prossimi 10 anni. Tuttavia, altre fonti sul lato sindacale hanno detto lunedì che i dettagli di questa riorganizzazione strutturale potrebbero essere svelati già mercoledì. Questo dopo due giorni di discussioni con i sindacati.

 

Commenti del Presidente Esecutivo

Il gruppo francese non ha voluto commentare le informazioni relative ai posti di lavoro minacciati. Analogamente, il suo Presidente Esecutivo Guillaume Faury non ha fornito dettagli sullo stesso argomento. Quest'ultimo ha tuttavia comunicato che gli accordi attualmente in vigore (lavoro a orario ridotto) non saranno sufficienti nei prossimi mesi per ottenere tale riduzione. Il Presidente ha mostrato simpatia per i suoi dipendenti senza mancare di realismo.

Per questo descrive la situazione come "brutale", ma ne sottolinea subito la necessità. Essa sostiene che questo adattamento è necessario per "Airbus" in considerazione del significativo calo della sua produzione. Secondo le sue dichiarazioni al Die Welt, si tratta di una misura che riguarda il futuro del gigante dell'aeronautica. Per il momento, queste dichiarazioni del Presidente non hanno messo in difficoltà il gruppo. Quest'ultimo è salito del 3,23% a 63,88 punti alla Borsa di Parigi.