Airbnb entra con successo a Wall Street

  •   Le 14/12/2020 à 09h46
  •   DEHOUI Lionel

Airbnb è una piattaforma dedicata al noleggio di alloggi che si è affermata nel settore turistico. Fin dalla sua prima quotazione a Wall Street, la società ha riscosso un grande successo. In effetti, la sua azione è salita del 113% rispetto al prezzo iniziale, chiudendo a 144,71 dollari il giovedì.

Un elenco di successo

Secondo Bloomberg, la valutazione di Airbnb si aggira attualmente intorno ai 100 miliardi di dollari, tenendo conto dei titoli concessi ai dipendenti. In effetti, i mercati statunitensi erano stati colpiti dalla diffusione di Covid-19 in primavera.

Ciononostante, l'attività borsistica è ora ripresa e gli investitori sono sempre più interessati ai nuovi operatori. È il caso della società di consegne di pasti e acquisti a domicilio DoorDash, che aveva fatto un ingresso spettacolare a Wall Street. Mercoledì le scorte di Airbnb sono salite dell'86%.

Inoltre, Airbnb aveva previsto di quotare le sue azioni a 44 o 50 dollari per azione sul mercato. Tuttavia, la società avrebbe in seguito cambiato idea a 56-60 dollari, prima di stabilirsi a 68 dollari il mercoledì sera.

A partire da giovedì mattina, il titolo ha continuato a crescere. Questo, in quanto i broker e i banchieri hanno cercato di valutare con precisione l'interesse degli investitori. Alla fine, la società ha iniziato la sua quotazione al prezzo di 146 dollari.

 

Informazioni su AirBnB

Giovedì, quando la piattaforma abitativa è esplosa in metri, il Nasdaq ha esposto sulla facciata il logo Airbnb e le immagini della sua attività. Questo, affacciato sulla mitica Times Square di New York. Dopo la sessione, la società ha raccolto 3,4 miliardi di dollari in nuovi fondi per conto della sessione.

Per la cronaca, Airbnb è nata grazie all'ingegno di due giovani: Brian Chesky e Joe Gebbia. Alla ricerca di un modo per pagare l'affitto nel 2007, hanno creato una piattaforma chiamata AirBdandBreakfast.com. La loro ambizione era quella di offrire ai partecipanti alla conferenza una sistemazione, compresi i materassi ad aria.

Più tardi, nel 2008, l'informatico Nathan Blecharczyk si unì a loro, da qui la nascita di Airbnb. Inoltre, con l'arrivo della crisi finanziaria, il pubblico si è subito interessato alle offerte di Airbnb. Da un lato, alcuni volevano un alloggio temporaneo ad un costo ridotto. D'altra parte, c'era chi voleva risparmiare un po' di soldi affittando una parte della casa.

 

Un'azienda che ha avuto un inizio difficile, ma che è riuscita a farsi un nome

Diventando sempre più popolare, Airbnb ha incontrato diversi ostacoli lungo il percorso. Tuttavia, queste difficoltà non hanno impedito all'azienda di progredire. Di conseguenza, oggi conta più di 825 milioni di clienti in tutto il mondo. Tuttavia, l'avvento della crisi sanitaria ha fatto sì che la sua attività sia diminuita del 32% in tre trimestri, rispetto al 2019.

Inoltre, la piattaforma è stata costretta a raccogliere urgentemente 2 miliardi di dollari per far fronte alla situazione. Ha inoltre licenziato il 25% della sua forza lavoro.