L'acquisizione di Bombardier da parte di Alstom è stata più rapida del previsto

  •   Le 03/12/2020 à 21h18
  •   HARMANT Adeline

Martedì scorso, Alstom e Bombardier hanno annunciato di aver ottenuto le autorizzazioni regolamentari per il completamento della vendita di Bombardier Transportation da parte di Alstom. È ormai noto che la creazione di questo nuovo leader nel settore del trasporto ferroviario avrà effettivamente luogo ed è stata addirittura comunicata una data.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Il 29 gennaio è prevista una fusione:

D'ora in poi, nulla ostacola l'acquisizione della Bombardier Transport da parte di Alstom. La data del 29 gennaio 2021 è stata annunciata prima del previsto, in quanto le società si riferivano inizialmente al periodo del primo semestre 2021 senza fornire ulteriori dettagli.

Questa operazione sarà quindi completata in meno di un anno dalla firma del memorandum d'intesa con Bombardier Inc. e la Caisse de dépôt et de placement du Québec, avvenuta il 17 febbraio scorso. Il 16 settembre scorso il gruppo Alstom aveva già firmato l'accordo di compravendita con queste due entità per un importo massimo di 5.3 miliardi di euro, mentre il prezzo iniziale annunciato per l'acquisto di tutte le azioni a febbraio era compreso tra 5,8 e 6,2 miliardi di euro.

La Caisse des dépôts et de placement du Québec diventerà quindi l'azionista di riferimento del Gruppo Alstom con una quota del 18% .

 

L'atteso acquirente di Reichshoffen:

Ricordiamo inoltre che il 31 luglio 2020 la Commissione Europea aveva stipulato un accordo con la Commissione Europea a condizioni riguardanti in particolare la vendita di beni con la vendita della Coradia Polyvalent o Regiolis e del sito produttivo di Reichshoffen in Alsazia che li produce. Tuttavia, il nome di questo acquirente non è ancora noto oggi e sono in lizza due candidati, tra cui la società spagnola CAF, già presente negli alti Pirenei, e la società ceca Skoda. La vendita deve essere finalizzata da Alstom al più tardi la prossima estate.

Un'altra condizione riguarda questa volta la vendita degli asset di Bombardier a Zefiro, la piattaforma ferroviaria ad alta velocità sviluppata in collaborazione con Hitachi, nonché la vendita dello stabilimento Bombardier di Hennigsdorf in Germania.

 

Promemoria dei vantaggi di questa operazione per Alstom:

Questa acquisizione di Bombardier Transport le permetterà di affrontare la concorrenza del CRCC cinese, che ha un fatturato di 28 miliardi di euro.

Da parte sua, Alstom ha realizzato un fatturato di 8,2 miliardi di euro per l'esercizio chiuso a marzo 2020, con un aumento del 2%, e 9,9 miliardi di euro di ordini. Il suo portafoglio ordini ha raggiunto i 40,9 miliardi di euro.

Il fatturato di Bombardier Transportation ha raggiunto i 7,65 miliardi di euro rispetto ai 7,65 miliardi di euro dell'anno scorso, ma con un portafoglio ordini in crescita di 33 miliardi di euro.

Il gruppo Alstom ha saputo così riprendersi dopo il fallimento della fusione con Siemens, che in effetti non era a suo vantaggio, contrariamente all'alleanza con Bombardier Transport che si è rivelata particolarmente interessante.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com