Accordo tra Sanofi e BioNTech per la produzione di vaccini

  •   Le 28/01/2021 à 07h53
  •   HARMANT Adeline

Abbiamo sentito la buona notizia questa mattina presto. Sanofi ha appena annunciato che avrà la possibilità di assistere nella produzione del vaccino sviluppato dal suo concorrente americano Pfizer e BioNTech per produrre 100 milioni di dosi entro la fine del 2021.

Il 76.4% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Fare trading con i CFD su Plus500
Accordo tra Sanofi e BioNTech per la produzione di vaccini
Immagine: Lionel Allorge

Questo accordo sostiene l'ordine dell'Unione Europea:

Questa notizia è, naturalmente, molto ben accolta dai governi europei nel contesto di questa pandemia, poiché l'accordo sulla produzione del vaccino tra Sanofi e BioNTech permetterà di effettuare un ordine per 600 milioni di dosi dall'Unione europea.

Questo è ciò che il ministro dell'industria francese, Agnès Pannuer-Runacher, ha detto questa mattina. Questo accordo permetterà di produrre più di 100 milioni di dosi a partire da agosto a un ritmo abbastanza regolare fino alla fine dell'anno, in modo da sostenere immediatamente il mercato europeo.

Questo accordo non è stato fatto con Pfizer ma direttamente con BioNTech e rappresenta una nuova speranza per l'economia europea.

Questo progetto sosterrà quindi l'ordine di 600 milioni di dosi che l'Unione Europea ha fatto qualche mese fa e lo renderà fattibile. Bisogna ricordare che si tratta di mobilitare tutte le capacità di produzione europee per aumentare la produzione di vaccini, come ha spiegato il ministro in questa intervista. Ha anche aggiunto che oltre a questo accordo firmato da Sanofi, altri tre produttori di vaccini produrranno questi vaccini sul territorio francese con Recipharm, Delpharm e Fareva. La produzione inizierà nella prima metà del 2021. Il ministro ha anche detto che altri laboratori si uniranno allo schema, poiché la visibilità su quali vaccini stanno funzionando e quale capacità industriale è disponibile diventerà più chiara. Tuttavia, nessun altro nome è stato ancora comunicato dalle autorità e dagli organismi sanitari a questo proposito.

 

Nessuna sospensione del pagamento per il vaccino AstraZeneca :

Un altro laboratorio in difficoltà sulla questione della produzione di vaccini, AstraZeneca ha anche annunciato un ritardo nelle sue consegne.

Il ministro Agnès Pannier Runacher ha dichiarato di aver chiesto un'ispezione del sito di produzione per valutarne le difficoltà di produzione. Ha specificato che la questione deve essere risolta rapidamente e che anche i dubbi sulla destinazione delle dosi devono essere risolti rapidamente.

Ha anche detto che il presidente della Commissione europea ha indicato che farà delle proposte sul controllo delle esportazioni. Per quanto riguarda la Francia, ha indicato che avrebbe consegnato il numero di dosi ordinate e quindi non aveva motivo di sospendere i pagamenti al laboratorio britannico.