ABIVAX: flusso di cassa quasi triplicato sui risultati annuali del 2020

  •   Le 06/04/2021 √† 08h22
  •   DEHOUI Lionel

Abivax S.A. è un'azienda specializzata nel settore biotecnologico. La sua specificità sta nello sviluppo di nuovi farmaci che modulano il sistema immunitario per il trattamento delle malattie infiammatorie. È anche noto per le sue innovazioni nel trattamento del cancro e delle malattie virali. Alla fine del 2020, Abivax ha sperimentato un significativo miglioramento del flusso di cassa.

ABIVAX: flusso di cassa quasi triplicato sui risultati annuali del 2020

Flusso di cassa

L'anno fiscale 2020 è stato soddisfacente per Abivax Group, che ha registrato cifre impressionanti di flusso di cassa. Nel corso dell'ultimo anno, il gruppo ha consumato liquidità al ritmo di circa 3,3 milioni di euro al mese. Più di 84 milioni di euro sono stati mobilitati dalla società durante tutto il periodo per finanziare le operazioni. 84 milioni di euro sono stati raccolti dalla società durante tutto il periodo per finanziare le operazioni. La mobilitazione di questi fondi è stata eccezionale.

Infatti, nell'ottobre 2020, Abivax ha effettuato un aumento di capitale sovrascritto di 28 milioni di euro senza sconto. Inoltre, Bpifrance ha fornito 36 milioni di euro di finanziamenti pubblici, di cui 16 milioni di euro come anticipo rimborsabile e 20 milioni di euro come sovvenzione. Molto rapidamente, un importo di 14,4 milioni di euro è stato pagato a giugno per il primo pagamento della pietra miliare.

Abivax ha anche emesso un'obbligazione e ha ricevuto un EMP. Questo prestito è stato fatto con Kreos Capital nell'ottobre 2020 per un importo di 15 milioni di euro. Per quanto riguarda il prestito garantito dallo Stato francese, esso ammonta a 5 milioni di euro. È stato concesso tramite Société Générale nel giugno 2020.

 

Tre volte il flusso di cassa

La cosa più sorprendente del bilancio del gruppo Abivax è che ha visto il suo flusso di cassa migliorare notevolmente. Si passa da 9,8 milioni di euro alla fine di dicembre 2019 a 29,3 milioni di euro alla fine dell'esercizio 2020. D'altra parte, le spese generali e amministrative sono rimaste proporzionalmente stabili e ammontano a 5,1 milioni di euro nell'esercizio 2020. Erano 4,3 milioni di euro alla fine del 2019, ovvero il 13% delle spese operative totali.

D'altra parte, la tesoreria ha beneficiato di 1,6 milioni di euro come sovvenzione nella prima parte del finanziamento del programma ABX464 Covid-19. Il pagamento è stato effettuato da Bpifrance nel giugno 2020. C'è anche il credito d'imposta per la ricerca di 2,6 milioni di euro ottenuto durante l'esercizio, che ha rafforzato la posizione di cassa del gruppo. Questi vari contributi costituiscono in realtà le entrate di Abivax.

 

Spese Abivax e profitto operativo

Per quanto riguarda le spese di R&S, esse sono principalmente dovute alla necessità di finanziare i costi di sviluppo di ABX464 nelle varie indicazioni infiammatorie. Corrispondono esattamente al 95% delle spese e ammontano a 34,5 milioni di euro.

Inoltre, l'azienda ha visto i suoi investimenti in R&S aumentare di 5,5 milioni di euro. 5,5 milioni, il che corrisponde a una perdita operativa di 4,7 milioni, rispetto alla perdita operativa di 33,3 milioni alla fine dell'esercizio precedente.

Inoltre, nei prossimi giorni, il gruppo Abivax pubblicherà la sua relazione finanziaria annuale per l'anno 2020. Rilascerà anche il suo documento di registrazione universale prima della sua assemblea generale annuale prevista per il 4 giugno 2021 alle 10.00.