Confronto tra piattaforme di trading borsistico

L’investimento in borsa si può fare in diversi modi. Potete scegliere di sottoscrivere dei prodotti di posizionamento borsistico proposti dalle banche online oppure inscrivervi alla piattaforma di trading di uno dei broker del mercato presenti su internet. In entrambi i casi, può rivelarsi saggio realizzare un rapido confronto tra le varie offerte per trovare quella che vi corrisponde di più. Per aiutarvi, abbiamo realizzato un confronto preciso delle migliori banche e piattaforme di trading online per permettervi di accedere in pochi clic a tutte le informazioni che vi interessano.

Le piattaforme di trading online permettono, come le banche online, di speculare sugli attivi borsistici. Ma il funzionamento di queste piattaforme differisce un po’ da quello delle banche perché in esse dovete realizzare da soli i vostri investimenti. Per farlo utilizzerete degli strumenti di trading come i CFD che vi permettono di speculare sull’evoluzione del valore di un attivo senza comprarlo. Per saperne di più sulla differenza tra le piattaforme di trading e le banche online, leggete il nostro articolo.


Broker Particolarità Deposito minimo
logo Plus500
Spread vantaggiosi, Il suo capitale è a rischio 100$ La nostra analisi
logo eToro
Regolamentato CySec, Adatto ai principianti 50$ La nostra analisi
logo iForex
Assistenza clienti reattiva 100€ La nostra analisi
logo Markets
Spread bassi, attivi estremamente variati, Strumenti efficaci 100$ La nostra analisi
logo XM
Primo deposito minimo di 5€ 5€ La nostra analisi
logo AvaTrade
Spread competitivi, Piattaforma riconosciuta 100€ La nostra analisi

 

Qual è il miglior broker di Borsa?

Mentre un tempo il trading di Borsa era riservato ai professionisti della finanza o agli appassionati dei mercati finanziari e richiedeva di solito di far ricorso ai servizi di una banca o di un mediatore fisico, oggi è possibile investire con molta semplicità sulle azioni, gli indici e altri attivi borsistici tramite Internet grazie ai broker che spuntano ogni giorno in rete.

Ma bisogna sapere come scegliere il broker che presenta i migliori vantaggi. Ecco come fare a scoprire quale sia attualmente il miglior Broker di Borsa.

 

Il miglior rapporto qualità/prezzo

Come per qualsiasi prodotto o servizio, gli utenti di piattaforme di trading di Borsa online cercano logicamente il miglior rapporto qualità/prezzo per far pendere al massimo la bilancia dalla parte dei guadagni piuttosto che delle spese. I mediatori CFD online, come certamente saprete già, non fatturano nessuna spesa indiretta ma solo delle spese dirette, dette "spread", in funzione del volume scambiato.

Si differenziano quindi gli spread fissi dagli spread variabili, che sono a volte più interessanti ma che possono fluttuare in funzione dell'attrattività di un attivo in un momento dato. In questo ambito alcuni grandi nomi del trading online si distinguono dalla concorrenza con delle offerte veramente accattivanti. Fra questi il broker Markets.com che offre, per esempio, uno spread di 3 sul Dow Jones e di 16 sul MIB30.

 

La varietà di attivi borsistici

Altro punto importante nell'analisi della qualità di un broker in Borsa riguarda gli attivi che propone di trattare e la loro varietà. Certi mediatori propongono pochi CFD sui prodotti borsistici a vantaggio delle valute e delle materie prime. Altri mettono a disposizione dei loro utenti una gran varietà di attivi come le azioni ma anche gli indici borsistici o ancora, nel caso di alcuni broker la cui offerta è veramente completa come Markets.com, delle obbligazioni.

É importante poter scegliere perché non tutti i mercati presentano sempre una volatilità sufficientemente forte per permettere profitti interessanti a breve termine. Optare per un broker che propone numerosi attivi permette quindi di cogliere più opportunità di strategie vincenti.

 

Strumenti e consigli pertinenti

Per concludere, i trader meno agguerriti dovranno fare attenzione anche alla qualità degli strumenti proposti dalla piattaforma del broker scelto ma anche e soprattutto alla loro semplicità d'uso. Si sceglierà quindi di preferenza una piattaforma conosciuta o che propone un conto dimostrativo gratuito, come il mediatore Markets.com, che permette di testare l'insieme delle funzionalità e degli strumenti prima di puntare il proprio denaro.

Bisogna anche tener conto delle varie analisi e consigli forniti dal broker oggetto di analisi perché è da esse che dipenderanno le vostre prese di posizione e la loro pertinenza. Sappiate per esempio che il mediatore Markets.com propone delle sessioni di trading in tempo reale commentate da professionisti della finanza, aiutando quindi i trader principianti ad imparare a trattare efficacemente e rapidamente fornendo loro le chiavi del successo.

 

Le piattaforme di trading e la sicurezza delle transazioni

Da quando sono state lanciate le prime piattaforme di trading, le offerte dei broker si sono continuamente moltiplicate e per i privati è sempre più difficile fare la buona scelta. A fronte del crescente successo di questo tipo di investimento e della moltiplicazione delle piattaforme, sono comparsi anche dei mediatori poco seri che, volontariamente o meno, portavano i loro utenti a registrare più perdite che guadagni oppure mettevano a rischio la sicurezza dei dati personali degli utenti o delle transazioni effettuate.

Fortunatamente, da alcuni anni le piattaforme sono state regolamentate da differenti organismi affidabili incaricati di verificarne la sicurezza e il rispetto delle norme in materia di transazioni finanziarie. Dei riconoscimenti vengono quindi rilasciati alle piattaforme che rispettano tutti i criteri predefiniti sia in termini di sicurezza dei dati finanziari e personali che per la qualità del servizio proposto.

Nel comparatore disponibile in questo sito proponiamo unicamente piattaforme sicure che beneficiano di una o più autorizzazioni ufficiali. Queste piattaforme sono quindi prive di rischi e possono essere usate senza timore di controversie.

Tra i riconoscimenti più importanti segnaliamo quello della CONSOB (Commissione nazionale per le società e la Borsa), dell’AMF (Autorità dei Mercati Finanziari) della Banca di Francia, del CySec o del MiFid.

Se si ha un qualsiasi dubbio circa l’affidabilità di una piattaforma di trading non si deve esitare a verificare questa informazione consultando il sito della piattaforma stessa dove i riconoscimenti devono essere citati. Bisogna anche sapere che le autorità incaricate di queste regolamentazioni come la CONSOB dispongono di una lista nera sempre aggiornata dei broker meno seri che presentano un rischio per la sicurezza dei trader e che devono quindi assolutamente essere evitati se si ha in programma di cominciare a speculare online.

 

Per saperne di più sulla CySec

La Cysec è un organismo europeo di regolamentazione delle società finanziarie. La sigla CySec significa letteralmente Cyprus Securities and Exchange Commission. Come molti broker, la CySec ha sede a Cipro.

La Cysec è stata creata nel 2001 con l'obiettivo di fornire ai broker un'autorizzazione per proporre i loro servizi alla clientela europea. In definitiva, i broker regolamentati dalla CySec offriranno una scelta più larga e permetteranno di ottenere dei profitti senza rischi sui mercati finanziari e sul mercato borsistico.

 

Perché scegliere un broker regolamentato dalla CySec?

Scegliere un broker regolamentato dalla CySec per il proprio trading online presenta vari vantaggi, specialmente in termini di sicurezza. Ciò permette, infatti, da una parte di evitare le truffe che sono sempre più numerose a mano a mano che il numero di mediatori online aumenta, dall'altra di avere la certezza di affidare il proprio denaro ad un organismo certificato e riconosciuto.

Oltre alla sicurezza dei propri fondi, un broker regolamentato dalla CySec garantirà che gli ordini saranno passati nel rispetto delle regole del mercato e in tempo reale. Si eviteranno quindi le sgradevoli sorprese connesse a delle differenze di quotazione.

Anche i prelievi di denaro saranno garantiti e si potrà avere accesso al proprio capitale in qualsiasi momento. I fondi, così come i dati personali, saranno ovviamente trasferiti in forma criptata.