Una delle migliori piattaforme di trading
  • Plus500
  • Markets
  • eToro
  • XM

Il mercato delle materie prime

Poiché il mercato delle materie prime è ormai un mercato su cui si può investire come privati, è interessante conoscerne le principali caratteristiche. Per aiutarvi a padroneggiare meglio questo mercato e a realizzare degli investimenti su di esso ecco per voi una presentazione dettagliata e delle spiegazioni sul suo funzionamento e sulla sua organizzazione.

 

Cos’è il mercato delle materie prime?

Il mercato delle materie prime è, come dice il nome stesso, un mercato all’ingrosso e al dettaglio dove si scambiano le materie prime. Si definiscono qui materie prime le risorse naturali sfruttate dall’industria e trasformate in prodotti finiti o in semilavorati.

Può trattarsi di componenti o di risorse energetiche che intervengono nel ciclo di produzione di un prodotto.
Gli acquirenti e i venditori scambiano quindi queste materie prime tramite questo mercato, attraverso degli ordini di acquisto e di vendita.

 

Funzionamento ed organizzazione del mercato delle materie prime

Il mercato delle materie prime raggruppa due tipi di attori principali:

  • I produttori
  • Le istituzioni finanziarie, le società di investimento ed i privati

Da alcuni decenni la maggioranza degli scambi di materie prime realizzati su questo mercato sono effettuati tramite dei prodotti derivati come forward, future, opzioni, warrant o swap. Le transazioni vengono effettuate o sui mercati organizzati o sul mercato OTC, anche detto “fuori borsa”.

I mercati organizzati sono i mercati borsistici e i mercati a termine. Le transazioni su di essi sono quindi standardizzate su differenti criteri come la quantità, la qualità o la scadenza del prodotto derivato. Una stanza di compensazione, incaricata di verificare la solvibilità degli acquirenti e dei venditori con delle richieste di margine, impedisce l’insolvenza della controparte su questi mercati.

Il mercato fuori borsa,da parte sua,  è un mercato sul quale le transazioni vengono concluse direttamente tra gli acquirenti ed i venditori senza interventi esterni. Non vi si ritrova quindi nessuna standardizzazione delle operazioni ma viene offerta una maggiore flessibilità ai differenti attori.

 

Quotazione delle materie prime sul mercato

Le vendite all’incanto non esistono quasi più sul mercato delle materie prime, mercato che è oggi quasi interamente smaterializzato ed elettronico.

La maggior parte degli scambi vengono ormai effettuatitramite l’intermediazione del gruppo CME che integra il CBOT (Chicago Board Of Trade), il NYMEX (NewYork Mercantile Exchange) eil COMEX (NewYork Commodity Exchange).
Si tratta della più grande Borsa di scambi di contratti a termine in grado di offrire la più vasta scelta di contratti sulle materie prime.

Ma, sebbene meno importanti, esistono anche altri due mercati sui quali vengono quotate le materie prime. Si tratta dell’LME (London Metal Exchange) e dell’ICE (Intercontinental Exchange).

Come investire nel mercato delle materie prime

Per investire nel mercato delle materie prime disponete di differenti strumenti accessibili online come i CFD o Contratti per Differenza. Sono facili da utilizzare e consentono dei guadagni elevati.