L’effetto leva nel Forex

Una delle particolarità del mercato Forex consiste nella possibilità di utilizzare quello che viene chiamato un effetto leva. Ma che cos’è, in effetti, questo effetto leva e come funziona? Scopritelo qui attraverso alcune spiegazioni ed esempi concreti di utilizzo.

Cominciare a trattare sul Forex
L’effetto leva nel Forex
I CFD sono degli strumenti complessi che presentano un elevato rischio di perdita rapida di capitale a causa dell’effetto leva. Una percentuale di conti di clienti privati compresa tra il 74% e l’89% perde denaro in occasione della negoziazione di CFD. Per utilizzare questi strumenti è indispensabile essere certi di comprendere il funzionamento dei CFD e di potersi permettere di assumere l’elevato rischio di perdere il proprio denaro.
Valutazione: 4.41 17 voti

 

Il principio dell’effetto leva nel Forex

I mediatori online che permettono di investire sul mercato dei cambi propongono ai loro clienti di beneficiare di un effetto leva. Questo strumento permette in realtà di speculare con più denaro del capitale di cui si dispone per rendere i guadagni più interessanti (ma aumenta anche il rischio di perdite).

Ci sono vari livelli di effetto leva che più frequentemente vanno da 1:100 a 1:400. Un effetto leva di 1:100 significa che voi moltiplicate i vostri investimenti su una coppia di valute per 100. Ma allora da dove viene questo denaro? Semplicemente è il mediatore stesso che vi presta gratuitamente questo denaro.

 

Perché l’effetto leva è indispensabile per il trading nel Forex

Per capire l’interesse ad utilizzare un effetto leva quando si tratta nel Forex, bisogna comprendere che le variazioni dei valori delle coppie di valute sono spesso molto deboli rispetto agli altri attivi come le azioni di Borsa

Senza effetto leva sarebbe molto difficile realizzare dei profitti, anche disponendo di un capitale di investimento significativo.

Beninteso più il vostro effetto leva è importante, maggiori saranno i guadagni potenziali.

Ma questo vantaggio è a doppio taglio perché l’ammontare delle vostre perdite viene anch’esso moltiplicato per lo stesso fattore.

 

Come comportarsi di fronte al rischio dell’effetto leva nel Forex

Come abbiamo indicato sopra, è bene utilizzare l’effetto leva in maniera prudente ed intelligente visto che le vostre perdite vengono anch’esse colpite da questo strumento. Perciò con un effetto leva di 1:100, l’ammontare delle vostre perdite sarà anch’esso moltiplicato per 100.

Più l’effetto leva è significativo e più rischiate di perdere del denaro.

 

Si potrebbe riassumere il rischio dell’effetto leva in questo modo:

  • Con un effetto leva di 1:100 è necessario che il cross su cui speculate perda 100 pip perché voi perdiate la vostra intera posta, che è una condizione straordinaria nel Forex
  • Con un effetto leva di 1:200 basta uno scarto di 50 pip perché voi perdiate la vostra posta.
  • E con un effetto leva di 1:400 basta uno scarto di 25 pip perché accada.

È perciò consigliabile utilizzare degli effetti leva più bassi possibile per ridurre i rischi.

Cominciare a trattare sul Forex*
I CFD sono degli strumenti complessi che presentano un elevato rischio di perdita rapida di capitale a causa dell’effetto leva. Una percentuale di conti di clienti privati compresa tra il 74% e l’89% perde denaro in occasione della negoziazione di CFD. Per utilizzare questi strumenti è indispensabile essere certi di comprendere il funzionamento dei CFD e di potersi permettere di assumere l’elevato rischio di perdere il proprio denaro.