Valutazione: 5.00 2 voti
 

Comprare le azioni Publicis

Volete investire sulla quotazione di azioni francesi redditizie? Scoprite qui in dettaglio il titolo Publicis con in particolare delle spiegazioni sulle attività di questo gruppo, la sua quotazione in diretta nonché la sua quotazione storica con un’analisi tecnica basata sugli ultimi dieci anni. Potrete così trattare su queste azioni in maniera redditizia.

 

A proposito del gruppo Publicis

Publicis è attualmente il leader del settore della comunicazione in Francia e il 3° gruppo mondiale. La larga maggioranza del suo volume d’affari viene generato dai servizi di comunicazione digitale ma l’azienda propone anche delle attività di pubblicità e servizi marketing nonché di creazione e gestione di media.

Con sede in Francia, Publicis realizza la maggior parte dei suoi utili in Nord America prima ancora che in Europa, in Asia Pacifica, America Latina, Medio Oriente e Africa.

Il gruppo Publicis impiega attualmente 77.574 dipendenti nel mondo, la maggior parte dei quali in Francia.

 

Analisi del corso delle azioni Publicis

Il corso delle azioni Publicis viene attualmente quotato sul compartimento A del mercato Euronext Paris ed integra il calcolo dell’indice borsistico CAC 40.

Sebbene le azioni Publicis abbiano subito delle leggere perdite nel corso del 2007, il loro corso segue da allora una tendenza di fondo rialzista relativamente stabile e volatile nel corso della quale spicca il raggiungimento di un massimo storico a quota 75,48€ ad aprile 2015 seguito da un calo e da una stagnazione intorno alla soglia dei 60€.

 

Dati borsistici importanti a proposito delle azioni Publicis

Concludiamo questo articolo ricordando alcuni dati essenziali a proposito delle azioni Publicis ed alcune cifre chiave che si devono assolutamente conoscere.

  • Nel 2017 la società Publicis ha una capitalizzazione borsistica totale di 15.305,36 milioni di euro.
  • Il numero di titoli emessi dalla società e attualmente in circolazione sul mercato borsistico è di 226.310.212.
  • Il corso delle azioni Publicis viene attualmente quotato in Francia sul compartimento A del mercato Euronext Paris.
  • La società Publicis fa anche parte dell’indice borsistico nazionale francese CAC 40 e figura quindi fra le 40 aziende francesi dalla più elevata capitalizzazione borsistica.
  • L’azionariato della società Publicis è composto per il 7,50% da quote detenute da Elisabeth Badinter, per il 4,95% da quote detenute da The Capital Group Companies e per lo 0,55% da quote detenute in autocontrollo dal gruppo stesso. Il resto delle azioni della società Publicis è in libera circolazione sul mercato borsistico ed è detenuto da investitori azionari individuali e istituzionali privati.

 

Storico economico e finanziario della società Publicis

Per aiutarvi ad analizzare correttamente gli eventi che possono influenzare la quotazione delle azioni Publicis vi proponiamo ora di immergervi nello storico economico e finanziario di questa azienda per poi associare le date importanti ai grafici borsistici storici di queste azioni di Borsa.

  • Nel 2000 Publicis acquista l’agenzia britannica Saatchi & Saatchi e diventa così la quinta azienda mondiale del settore.
  • Nel 2006 il gruppo Publicis acquista la società Digitas specializzata nel marketing online per 1,3 miliardi di dollari.
  • Nel 2007 Publicis acquista l’agenzia interattiva francese Business Interactif che viene poi integrata direttamente nella rete di Digitas.
  • Nel 2008 il gruppo acquista le agenzie interattive Modem Media negli Stati Uniti, Wcube, in Francia, e Portfolio, in Corea. Il gruppo Publicis Worldwide lancia la rete internazionale Publicis Modem, una rete che è ad oggi la quarta al mondo nel settore della comunicazione digitale. Inoltre, lo stesso anno, Publicis Modem mette le proprie competenze al servizio di Publicis Dialog, rete di agenzie di direct marketing.
  • Sempre nel 2008 il gruppo Publicis acquista Performics Search Marketing, la divisione di Google specializzata in link sponsorizzati precedentemente chiamata Doubleclick. Nel corso dello stesso anno il gruppo costituito da Duke, Razorfish, Digitas, Performics, nonché i network media ZenithOptimedia e Starcom Media Vest vengono uniti per creare VivaKi.
  • Nel 2009 Publicis acquista la società Razorfish, una divisione di Microsoft specializzata nella comunicazione digitale e proprietaria della filiale francese Duke.
  • Nel 2011 il gruppo Publicis acquista la società Rosetta, un’agenzia digitale statunitense, per l’importo di 575 milioni di dollari. Lo stesso anno procede all’acquisto di HealthCare Consulting, un’agenzia di consulenza specializzata nel settore sanitario di cui era proprietario François Sarkozy, fratello di Nicolas, che diviene presidente di questa filiale chiamata Publicis HealthCare Consulting. Sempre nel 2011 Publicis prende una partecipazione maggioritaria nella società Big Fuel, specializzata in social media, per integrarla alla rete VivaKi. Infine, Publicis acquista Tailor Made, GP7, l’agenzia interattiva A2G e l’agenzia pubblicitaria DPZ. Rinforza inoltre la propria partecipazione, arrivando al 60%, nella società Talent Group.
  • Nel 2012 il gruppo Publicis acquista Longtuo, società di marketing digitale di Pechino, la società di pubblicità e comunicazione BBR Group, con sede in Israele, la società londinese BBH (Batle Bogle Hegarty), che ha realizzato 112 milioni di volume d’affari l’anno precedente e nella quale il gruppo deteneva già il 49% del capitale, la società brasiliana Neogama/BBH, che apparteneva al 34% a BBH e che ha realizzato 42 milioni di euro di volume d’affari nel 2011, la società tedesca di consulenza nella comunicazione CNC (Communication & Network Consulting), la società indiana Resultrix, specializzata in performance marketing, e LBI International, una società con sede ad Amsterdam specializzata in comunicazione digitale che ha realizzato nel 2011 un volume d’affari di 196,60 milioni di euro.
  • Nel 2013 il gruppo Publicis procede al riacquisto di un blocco di ben 3,9 milioni delle proprie azioni per un importo che raggiunge i 181,4 milioni di euro prima ancora dell’apertura della Borsa di Parigi.
  • Nel 2014 il gruppo Publicis acquista inoltre la società Cybermedia, società creata nel 1998 con sede nel Benelux e specializzata in servizi Internet per le PME. La società integra poi la filiale Publicis Webperformance. Sempre nel 2014 Publicis acquista negli Stati Uniti la società Sapient, specializzata in comunicazione digitale e consulenza, per un ammontare di 3,7 miliardi di dollari.

Più recentemente, nel 2015, il gruppo Publicis acquista l’agenzia Monkees, specializzata in direct marketing. A fine 2016 acquista dal gruppo SPIR communication la società Regicom.

Dove trattare online le azioni Publicis?

Per accedere all’acquisto delle azioni Publicis vi basta creare un conto su una piattaforma di investimento online seria e riconosciuta e prendere posizione su questo attivo o su altri attivi borsistici.