Comprare/Vendere le azioni Inditex

Valutazione: 4.00 3 voti
 

Investire nell’industria tessile è una strada seguita da diversi privati che desiderano aggiungere delle azioni redditizie ai loro portafogli borsistici. Ma quali titoli scegliere? Tra i più interessanti del mercato europeo, vi proponiamo di scoprire quello del gruppo spagnolo Inditex con le sue specificità e alcuni dati storici riguardanti l’analisi della sua quotazione per permettervi di ottenere rapidamente dei guadagni.

 

A proposito del gruppo Inditex

Inditex (Industria de Diseño Textil) è un gruppo spagnolo specializzato nella confezione tessile, nella fabbricazione e nella commercializzazione di vestiti e accessori. La sua attività si suddivide in diversi settori di cui il principale è quello dei vestiti, seguito dalla biancheria intima, le scarpe, gli accessori e gli articoli per la casa. è, tra l’altro, fornitore di reti come Zara o Bershka.

La maggior parte del suo volume d’affari viene prodotto in Europa, con la Spagna in testa, poi in America e un po’ altrove nel mondo.

 

I principali concorrenti di Inditex

Il gruppo Inditex è attualmente uno dei leader dell’industria tessile nel mondo e il numero uno nell’ambito specifico del prêt-à-porter ma deve ovviamente battersi ugualmente con una concorrenza sempre più significativa in Europa e fuori. Per aiutarvi a integrare meglio la concorrenza nelle analisi della quotazione delle azioni Inditex, ecco la classifica dei 10 più grandi gruppi industriali di questo settore in Europa:

 

  • La francese LVMH è il leader di questo settore in Europa come volume d’affari.
  • Inditex è seconda in classifica.
  • L’italiana Benetton si posiziona terza.
  • L’inglese Burberry è quarta.
  • L’inglese Pentland è quinta.
  • La francese Etam è sesta.
  • La spagnola La Seda di Barcellona è settima.
  • Royal Ten Cate è ottava.
  • Esprit è nona.
  • Camaieu è decima.

 

I principali partner di Inditex

Nel 2009 Redcats firma un partenariato con Inditex e il suo marchio Zara Home. La Redoute e Ellos, marchi del gruppo Redcats, arricchiscono le loro collezioni “Casa” con la creazione nei loro siti e-commerce di uno shop in shop dedicato al marchio Zara Home, in Francia per La Redoute e nei paesi nordici per Ellos.

Il gigante spagnolo del prêt-à-porter Inditex ha firmato nello stesso anno un accordo di joint-venture con il gruppo indiano Tata per lanciare il suo marchio di punta alla conquista del subcontinente a partire dal 2010. Inditex avrà così il 51% del capitale e Trend Limited, società del gruppo Tata, il 49% restante. La società prevede di inaugurare i primi negozi a Nuova Delhi e Mumbai. L’Asia è un continente chiave per lo sviluppo del gruppo spagnolo ma Inditex si era fin qui installata soltanto in Giappone, Cina e Corea del Sud.

 

Analisi della quotazione delle azioni Inditex

Le azioni Inditex sono attualmente quotate sul mercato spagnolo del Mercado Continuo e la loro quotazione integra il calcolo dell’indice Eurostoxx50.

I grafici borsistici delle azioni Inditex mostrano una netta progressione rispetto alla loro prima quotazione nel 2006.

 

Dati borsistici importanti sulle azioni Inditex

  • Nel 2017 la capitalizzazione borsistica totale della società Inditex raggiunge i 108.163,41 milioni di euro.
  • Il numero di titoli emessi da Inditex in circolazione sul mercato è di 3.116.652.000.
  • La quotazione delle azioni Inditex è attualmente quotata sul Mercado Continuo del Mercado Continuo spagnolo a Madrid.
  • La società Inditex fa anche parte della composizione dell’indice borsistico Eurostoxx 50 e quindi delle più grandi imprese europee dalla più forte capitalizzazione
  • L’azionariato della società Inditex si compone attualmente per il 50,01% di quote di Gartler, per il 37,40% di quote di investitori istituzionali spagnoli, per il 9,28% di quote di Partler 2006 SL e per il 3,31% di quote di azionisti privati.

 

Storico economico e finanziario della società Inditex

  • Nel 1975 Inditex lancia in Spagna il marchio Zara che è oggi  presente in tutto il mondo e realizza il 25% del volume d’affari del marchio.
  • La holding Inditex, ovvero Industria de Diseno Textil, nasce in realtà nel 1985.
  • Nel 1988 il gruppo si internazionalizza con un primo negozio in Portogallo, poi un altro a New York aperto nel 1989. Nel 1990 si assiste all’apertura del primo negozio francese a Parigi.
  • Nel 1991 il gruppo crea il marchio Pull & Bear a seguito dell’acquisto di Massimo Dutti.
  • Nel 1998 vengono creati il marchio Berschka e il marchio Stradivarius che verrà lanciato un anno dopo, nel 1999.
  • Nel 2001 una parte del gruppo Inditex viene introdotta in Borsa. Contemporaneamente lancia il marchio di biancheria Oysho.
  • Oggi Amancio Ortega, fondatore di Inditex, detiene una delle dieci più grandi fortune al mondo e la più grande in Spagna detenendo la maggioranza nel capitale di Inditex. È spesso sua moglie a rappresentarlo nelle presentazioni pubbliche.

Dove comprare/vendere le azioni Telecom Italia?

Per trattarle basta aprire un conto di trading presso un broker serio e lanciarsi.

Trattate le azioni Inditex online!*
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio elevato di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 80.6% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore. È necessario sapere come funzionano i CFD e se ci si può permettere di perdere i propri soldi.